Vacanze in bicicletta coi bambini: le mete del 2020

Bikenomist propone i 5 migliori itinerari per viaggiare in bicicletta con i bambini. Ecco la lista

Quali mete scegliere per un viaggio di famiglia in bicicletta? Bikenomist propone i 5 migliori itinerari 2020 per viaggiare in bicicletta coi bambini.

1. Ciclabile del Danubio (Passau-Vienna) 

Il Danubio in bicicletta con bambini è una vacanza tra le più belle e semplici, completamente pianeggiante e su pista ciclabile esclusiva. È la regina delle ciclabili tra castelli, abbazie e vigneti. Passau – Vienna, Vienna – Budapest e Danubio tedesco sono i 3 tratti principali di un viaggio a pedali fra vallate, paesini tipicamente austriaci e grandi capitali bike friendly.

2. Val di Ledro (Trentino)

La Val di Ledro è riconosciuta Riserva della Biosfera Unesco, una valle caratterizzata dalla serenità dei profumi del bosco e dei fiori rari di montagna con paesaggi mozzafiato a due passi dal lago di Garda. Un modo per visitarla è in sella di una e-bike per raggiungere facilmente il Lago d’Ampola, un raro esempio di biotopo protetto e conservato allo stato naturale. Una piacevole passeggiata porterà a scoprire come un terreno abbandonato può essere convertito in coltivazione di mirtilli lampone ed erbe aromatiche. Comoda anche in bicicletta con i bambini.

3. Le Fiandre (Belgio) 

Grandi distese di prati verdi, romantiche cittadine dove si intrecciano canali navigabili, spiagge sabbiose e lungomare spaziosi. Il Belgio è una terra verde e ricca di storia e cultura, fuori dalle normali rotte turistiche. Il Belgio è anche la patria del cioccolato e dei waffel, oltre che dei merletti e della birra. Splendida da visitare su due ruote.

4. Itinerario del Carrilet dalla Costa Brava ai Pirenei (Catalogna)

Le vie verdi della Catalunya sono adatte a tutti. Vecchi sedimi ferroviari, sono percorsi pianeggianti, con un dislivello sempre molto contenuto, dove la circolazione dei veicoli a motore è proibita: questo li rende perfetti per i bambini, oppure per viaggiatori con mobilità ridotta. Le vie verdi sono uno sguardo su una Catalunya che non si può scorgere dai percorsi tradizionali, perché attraversano territori che se ne stanno schivi lontani dai tracciati più battuti, fieri di preservare ancora la loro autenticità. L’itinerario del Carrilet dalla Costa Brava ai Pirenei è lungo 57 chilometri attraverso tre distretti e dodici comuni. Un percorso di grande importanza paesaggistica, ecologica e culturale che prende vita dalla straordinaria zona vulcanica de La Garrotxa, a Olot. Un’area naturale unica nell’Europa continentale, in cui spiccano ben 40 coni vulcanici, crateri, boschi di faggi su fiumi di lava e spettacolari gole con pareti in basalto, frutto di esplosioni millenarie. 

5. I dintorni di Copenaghen (Danimarca)

Intorno alla capitale daneseci sono molte attrazioni, castelli, musei, gallerie, spiagge e parchi, facilmente raggiungibili in pochi chilometri di bicicletta, su ciclabili e percorsi pianeggianti adatti anche ai più piccoli. Tra le tante visite, suggeriamo: Amager Beach, 5 km a sud-est di Copenaghen; il museo danese di arte contemporanea di Louisiana, Humlebæk, 39 km a nord di Copenaghen; il Castello di Kronborg, Helsingør; il Castello di Amleto, ora patrimonio dell’UNESCO, 47 km a nord di Copenaghen; o quello di Frederiksborg, Hillerød, 38 km a nord-ovest di Copenaghen, il Museo delle Navi Vichinghe, Roskilde, 36 km a ovest di Copenaghen; uno stupefacente museo di arte moderna, Arken, Ishøj, 19 km a sud di Copenaghen; l’antico e idilliaco porto di Dragør, 13 km a sud-est di Copenaghen.

Leggi anche

I 52 posti da vedere secondo il New York Times

Iscriviti alla newsletter

X