Pancake, la guida definitiva al brunch

I pancake sono il nuovo must eat. Prima c’erano i cupcake, ora ci sono loro, golose frittelle da coprire con sciroppo d’acero o con quello che più vi piace

Sono i protagonisti indiscussi di ogni brunch, soffici, golosi e dorati. Stiamo parlando dei pancake, le golose frittelle americane, preparate con una pastella simile a quella delle crepes, che fanno venire l’acquolina in bocca a tutti. Di versioni ne esistono tantissime. La più conosciuta, classica, li vuole ricoperti di sciroppo d’acero e accompagnati con bacon croccante. Ma questo è solo un modo di mangiarli. Si possono farcire o servire salati, per un aperitivo stuzzicante, oppure accompagnare con Nutella, frutta e panna montata. Non bastasse, i bambini ne vanno pazzi. Ecco alcune ricette per fare il pancake classico, integrale, salato e vegano. E lo sapete che c’è anche un’antica ricetta toscana di pancake tutti italiani? Scopritela in fondo.

Ricetta pancake classico

Il pancake classico è come l’abito nero, non passa mai di moda. Si prepara al momento, con pochi ingredienti che ci sono sempre in casa. Si gusta con abbondante sciroppo d’acero, qualche fettina di bacon e per chi non teme il colesterolo, dei fiocchetti di burro. La ricetta dei pancakes è semplicissima, ricorda quella delle crepes. Ecco qui tutti gli ingredienti per prepararne circa 10-12.

  • 25 gr di burro
  • 15 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 125 gr di farina 00
  • 200 ml di latte
  • Un cucchiaino di lievito per dolci
  • Un pizzico di sale

Preparare i pancake

Mescolate il burro, sciolto a fuoco basso (o in microonde) con i due tuorli. Aggiungete il latte a filo e amalgamate. Aggiungete la farina, il lievito e un pizzico di sale e mescolate.

Montate i due albumi a neve ben ferma con lo zucchero. Incorporate gli albumi al composto con la farina, mescolando dal basso verso l’alto. Fatelo riposare il composto, coperto con della pellicola, almeno 30 minuti.

Ungete una padella con un fiocchetto di burro e mettetela sul fuoco, quando sarà ben calda versate un mestolo di pastella. Quando sulla superficie si inizieranno a formare le prime bollicine, girate il pancake aiutandovi con una spatola e fate cuocere ancora un paio di minuti.

I pancake sono pronti. Impilateli su un piatto e serviteli accompagnandoli con sciroppo d’acero, frutta fresca, bacon, spremuta di arancia e una tazzona gigante di caffè!

ricetta pancake classico

Ricetta pancake integrali (con i frutti di bosco)

Una versione, sempre dolce, ma più sana sostituisce la classica farina con quella integrale. All’interno della pastella si tuffano frutti di bosco che daranno uno sprint a ogni morso. ecco gli ingredienti per 10-12 pancake.

  • 25 gr di olio di cocco puro
  • 10 gr di zucchero
  • 125 gr di farina integrale
  • 200 ml di latte
  • 2 uova
  • Frutti di bosco surgelati qb
  • 1 cucchiaino di lievito
  • Un pizzico di sale

Il procedimento è simile a quello dei pancake classici. L’olio di cocco puro  va fatto sciogliere (solidifica sotto i 25° e basta metterlo un paio di secondi nel microonde o a bagnomaria). Mescolatelo coi due tuorli, aggiungete il latte a filo e di seguito la farina con il lievito e il pizzico di sale.

Montate gli albumi e amalgamateli agli altri ingredienti. A questo punto aggiungete i frutti di bosco (surgelati o freschi) e mescolate con una spatola.

Versate un mestolo di pastella nella padella rovente e fate cuocere i pancake girandoli quando in superficie si vedranno le prime bollicine.

Questa versione dei pancake è perfetta con una marmellatina non troppo dolce, un ciuffo di panna semimontata o anche qui l’intramontabile sciroppo d’acero. Inoltre l’utilizzo dell’olio di cocco, già dolce e profumato di suo, permette di ridurre l’utilizzo dello zucchero. Il tocco in più? qualche scaglia di cioccolato fondente direttamente nell’impasto.

ricetta pancake frutti di bosco

I pancake vegan

Chi l’ha detto che i pancake devono per forza contenere latte e uova? Ecco la ricetta perfetta per chi segue uno stile di vita veg, per chi è intollerante a uova e lattosio o per chi, una volta ogni tanto, vuol provare a mangiare qualcosa di diverso. Per circa 10-12 pancake servono questi ingredienti.

  • 100 gr di farina integrale
  • 20 gr di zucchero, meglio se di canna
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 70 ml di latte vegetale (soia, cocco o mandorla a seconda delle vostre preferenze)
  • 20 ml di olio di semi di mais
  • 100  ml di acqua frizzante

Mescolate il latte vegetale e l’olio, aggiungete farina, zucchero e lievito e per ultimo aggiungete a filo l’acqua frizzante. Coprite e fate riposare almeno mezz’ora, meglio se in frigorifero.

Preparate i pancake nella maniera classica, mettendo un mestolo di pastella nella padella rovente e girandoli quando le prime bollicine iniziano a comparire in superficie.

Sono ottimi serviti con sciroppo d’acero e frutta fresca, uno smoothie o una spremuta.

ricetta pancake vegani

I pancake salati, con la verdura nascosta

Chi l’ha detto che i pancake debbano essere per forza dolci? Qui una ricetta ideale per far mangiare verdura ai bambini ma anche per stupire tutti gli amici. Si preparano circa 10-12 pancake.

  • 2 uova
  • 25 gr di olio di semi
  • 300 gr di zucchine a pezzetti cotte al vapore e frullate (o zucca nella stagione invernale)
  • 125 gr di farina
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • Qualche cucchiaio di latte facoltativo
  • Un cucchiaino di lievito per preparazioni salate
  • Un pizzico di sale, pepe, noce  moscata

Mescolate i tuorli con l’olio, aggiungete il parmigiano grattugiato e le zucchine cotte al vapore e poi frullate. Unite la farina mescolata con il lievito, il sale, il pepe, la noce moscata. Se l’impasto risulta troppo compatto, aggiungete qualche cucchiaio di latte fino ad avere una pastella più morbida.

Incorporate gli albumi montati a neve e cuocete i pancake versando un mestolo di composto nella padella unta e ben calda, girando quando in superficie si vedono le prime bollicine.

Questi pancake sono ottimi serviti con un po’ di formaggio fresco e qualche salume appoggiato in superficie.

pancake salati

I  necci: i pancake della tradizione italiana

Lo sapevate che in Toscana i pancake si mangiavano anche prima che arrivassero dall’America? I pancake ante-litteram, tipici della cucina povera, sono una golosità preparata solo con due ingredienti: acqua e farina di castagne. La dose esatta non c’è, ci si deve regolare a occhio in base alla consistenza della pastella. Per 10-12 pancake partite da 200 grammi di farina di castagne e tanta acqua quanta serve.

Mescolate la farina di castagne, ben setacciata, con l’acqua e un pizzico di sale. Dovrete ottenere una pastella semiliquida, simile a quella delle crepes.

Fate riposare qualche minuto e poi cuocete un mestolo di pastella alla volta in una padella rovente, unta di olio o burro (la ricetta originale vuole il lardo). Tenete da parte i necci man mano che li preparate e serviteli con ricotta fresca oppure con un hummus di ceci. Tutti chiederanno il bis!

Consigli per pancake al top

Preparate i pancake in abbondanza e congelateli, si conservano benissimo. Mettete tra un pancake e l’altro un quadrato di carta forno. Quando sarà ora di mangiarli, togliete dal freezer solo quelli che vi servono, appoggiateli ancora ghiacciati su una teglia, con il loro riquadro di carta e infornateli a 180° per 5 minuti. Sembreranno appena fatti.

Sbizzarritevi con le spezie: provate ad aggiungere un pizzico di cannella o dello zenzero per dei pancake sorprendenti. Se invece volete dei pancake ancora più golosi, sostituite un cucchiaio di farina con uno di cacao.

Mai provati con l’aceto balsamico? Preparate i classici pancake, meglio ancora quelli ai frutti di bosco, e serviteli con un goccio di aceto balsamico. Vi stupiranno!

Iscriviti alla newsletter

X