Bambini instancabili: ecco perché sembrano non fermarsi mai

Dopo scuola, sport o parco ha ancora voglia di giocare!
Siamo stati tutto il giorno fuori eppure non vuole andare a nanna!

Perché la maggior parte dei figli e nipoti quando si tratta di fermarsi a riposare sembrano bambini instancabili?

I bambini sono atleti professionisti

È capitato a tutti i genitori, nonni o zii di domandarsi almeno una volta come facciano i bambini a non stancarsi mai.
La forza dei piccoli è nei loro muscoli, che, per capacità di resistenza e recupero, sono paragonabili a quelli di atleti professionisti.
Questo è quanto emerge da un recente studio pubblicato su Frontiers in Physiology.

I ricercatori francesi e australiani hanno analizzato e confrontato le reazioni fisiologiche di 12 ragazzi sani di età 8-12 anni, 12 uomini non allenati di 19-23 anni e 13 atleti di resistenza maschile di 19-27 anni. Tali partecipanti hanno accettato di sottoporsi volontariamente a due sessioni di attività fisiche a distanza di 48 ore l’una dall’altra.
L’indagine sperimentale ha mostrato che il tessuto muscolare dei bambini è simile, per alcuni versi, a quello degli atleti professionisti. I muscoli dei piccoli, infatti, non solo sopportano bene lo sforzo fisico, ma recuperano anche molto velocemente, superando per efficienza anche i campioni di resistenza.

Bambini instancabili

Bambini instancabili

I bambini osservati nello studio hanno superato gli adulti in tutti i test, sfruttando in prevalenza il metabolismo aerobico, ovvero quello che reagisce meglio ai compiti di resistenza.
I piccoli, non solo sono risultati meno stanchi anche dopo l’esercizio ad alta intensità, ma sono anche riusciti a riprendersi più in fretta. I bambini sono instancabili anche grazie alla loro spiccata capacità di rimuovere il lattato, ossia l’acido lattico, presente nel sangue. Questo prodotto del metabolismo è infatti tossico per le cellule e l’organismo e il suo accumulo, come sappiamo, comporta fatica e crampi muscolari. Tali risultati si uniscono quindi a tutti gli altri cambiamenti ai quali sono sottoposti i ragazzi nella pubertà.

Lo sport fa bene

I dati emersi da questa indagine franco australiana sono importanti, non solo perché ancora una volta sottolineano il valore dello sport fin da piccoli, ma, in particolare, perché spiegano quali potenzialità siano già insite nei bambini, ovvero resistenza e capacità di recupero.
Le capacità aerobiche, almeno a livello muscolare, calano poi significativamente durante l’età adulta.
Pertanto ancora una volta la connessione sport e salute viene ribadita per provare a contrastare alcune patologie croniche e tentare di rimanere giovani, almeno a livello muscolare.

Ancora, come sappiamo, lo sporta aiuta sia i piccoli che i grandi nella socializzazione. Pertanto, soprattutto adesso che la bella stagione sembra finalmente essere arrivata, è importante dedicarsi ad attività aerobiche, possibilmente all’aria aperta.

Iscriviti alla newsletter

X