Gli sculaccioni aumentano l’aggressività: lo dice una ricerca

da | 31 Lug, 2021 | Lifestyle, News, Salute e Benessere

La ricerca Lancet dimostra che gli sculaccioni sono inutili e peggiorano i comportamenti negativi

“Due sculaccioni non fanno male a nessuno” oppure “sono cresciuto a pane e ciabatta e sono venuto bene lo stesso”: sono i commenti che si leggono sui social ogni volta che esce un post o un articolo che mette in dubbio l’utilità dello sculaccione.

Eppure, come genitori e individui, dovremmo sempre essere in grado di mettere in discussione i nostri metodi o atteggiamenti, provare a cambiare approccio e sperimentare più strategie.

La ricerca Lancet sugli sculaccioni

Inutile girarci intorno, perché tutti ormai lo sappiamo: gli sculaccioni, e in generale le punizioni fisiche, sono inutili e dannosi per lo sviluppo e per il benessere del bambino.

Alimenta l’aggressività e non insegna a esercitare quelle competenze di rispetto, ascolto e comprensione tanto utili nella crescita di un essere umano. 

A dirlo finalmente è la rivista Lancet, fonte autorevole scientifica, che ha condotto 69 studi in Stati Uniti, Canada, Cina, Colombia, Grecia, Giappone, Svizzera, Turchia e Regno Unito. 

Secondo la ricerca, i genitori che utilizzano il metodo degli sculaccioni lo fanno perché pensano che così facendo migliorerà il loro comportamento. E lo studio di Lancet dimostra esattamente il contrario: la punizione fisica non migliora il comportamento dei bambini ma lo peggiora.

Un’indagine interculturale, che ha portato gli stessi risultati indipendentemente dall’etnia dei bambini e anche dal sesso. 

Effetti sulle abilità cognitive

Il comportamento negativo peggiora tanto più è la frequenza di sculaccioni o punizioni fisiche. Ma non solo: ha effetti anche sulle capacità cognitive del bambino, in particolare quando a subire gli sculaccioni (anche lievi) sono i bambini piccoli. 

Oltre al quoziente intellettivo, i bambini educati con metodi più violenti evidenziano maggiormente problemi di condotta e segnali di disturbo oppositivo provocatorio. 

Un atteggiamento caratterizzato da attacchi di rabbia, rifiuto a seguire le regole e atteggiamento vendicativo.

Un’abitudine da interrompere

Generalmente, gli adulti più propensi a sculaccioni o a punizioni fisiche hanno riceuto la medesima educazione da piccoli.

Eppure oggi più che mai, abbiamo bisogno di una generazione che sia in grado di confrontarsi senza aggredire l’altro e che lo faccia in modo costruttivo.

Cambiare le proprie abitudini non è facile ed essere genitori è un mestiere difficile.

Ma i metodi educativi cambiano ed evolvono e provarci vale la pena e può portare risultati a lungo termine e a una relazione tra familiari più serena e rispettosa.  

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità

I più letti

I più letti

In vacanza sui vulcani

I vulcani sono irrequiete montagne che affascinano grandi e piccini, mete ideali per una vacanza originale

Bambini aggressivi: che fare?

Come riconoscere e gestire un eccesso di aggressività? Gestire i bambini aggressivi mette tutti in difficoltà: i consigli delle psicologhe di Completamenti