Intervista Selvaggia a Simone Laudiero

Ciao, Simone, ben arrivato! Ma… come hai scelto il nome del protagonista? E che nome è Nando Pica? Non sembra un nome “super”, Nando, è vero. Il punto è che il protagonista di queste storie non si sente affatto super! Al contrario, lui è sicurissimo di essere l’unico normale in un’intera classe di supereroi. E invece…

Ma a te piaceva andare a scuola, da piccolo? Com’eri coi compagni? [L’autore fa una faccia buffissima, ndR]. Diciamo che ero simpatico, ecco. È una domanda difficile, questa… La scuola non è che deve piacere o non piacere: bisogna andarci per forza! Altrimenti da grande uno che combina, di buono?

Ma tu che lavoro volevi fare da grande? [Simone sorride]. Volevo fare lo scrittore.

Dove è ambientato L’Accademia dei supereroi? Come ti è venuta l’idea della Repubblica e del Regno? Diciamo che è ambientato in una specie di Italia. Era ora che i supereroi arrivassero anche qui da noi, no?

Giusto. Ecco, da dove hai preso l’ispirazione per tutta questa serie? Dagli X-Men, che è uno dei miei fumetti preferiti, e da Naruto.

A che pensavi mentre scrivevi L’ombra della Chimera? Erano sempre pensieri felici? Pensieri felici, sì, perché facevo una cosa che mi piaceva moltissimo. Ogni tanto c’era anche un po’ di frustrazione, quando non trovavo il modo giusto di scrivere qualcosa!

Ma che emozioni hai provato quando hai finito di scrivere il tuo primo libro? Semplice: tanta soddisfazione, ma anche tanta stanchezza.

Simone, facciamo che adesso sei tu il supereroe: con il mantello o senza? Che poteri hai? Qual è il tuo punto debole? Col mantello. Come superpotere, avrei il fattore rigenerante! Punto debole? Il solletico.

L’hai visto il film Batman contro Superman? Tu per chi tifi tra quei due? Visto, sì. A dire la verità, ma proprio tutta la verità, lì sembravano entrambi un pochino antipatici. Ma non ditelo a nessuno.

Uh, ancora una cosa, visto che a noi pari proprio un esperto. Sai mica quando esce Lego Batman? Chiediamolo a Google, non è che io so proprio tutto… Ecco: nel 2017! Io lo vedrò di sicuro, e voi?

Intervista di: Emanuele, Pietro
Domande di: Elsa, Eleonora, Francesca

[Intervista Selvaggia è un progetto di Domitilla Pirro e Francesco Gallo]

Iscriviti alla newsletter

X