Nelle scuole inglesi arriva l’ora di meditazione

L’ora di meditazione entra in classe in Gran Bretagna. Obiettivo? Contrastare l’ansia, la depressione e il disagio mentale, fin da piccolissimi

Lo ha annunciato il governo britannico con un comunicato stampa ufficiale: in quasi 400 scuole è stata inserita in calendario l’ora di meditazione mindfulness, la pratica di meditazione che si basa sul respiro e sulla consapevolezza del qui e ora. La sperimentazione durerà fino al 2021 e ha l’obiettivo di migliorare la salute mentale dei giovani.

I dati inglesi

Che i ragazzi siano stressati non è notizia nuova. Che i genitori si debbano confrontare con generazioni sempre più difficili e complicate è ormai evidente. Che i fenomeni di bullismo e cyberbullismo siano diffusi in ogni angolo del mondo lo sappiamo tutti. Ma ecco i dati che hanno convinto l’Inghilerra che è ora di fare qualcosa. Secondo un sondaggio promosso dal Servizio Sanitario Nazionale, un ragazzo di 5-19 anni su otto in Inghilterra soffre di qualche disturbo mentale. In aumento anche i casi tra i bambini di 5-15 anni (11,2% nel 2017 rispetto al 9,7% del 1999). I ragazzi, secondo lo studio, soffrono di ansia e depressione; più alta la percentuale delle femmine in difficoltà.

La sperimentazione

Il governo britannico ha deciso di contrastare questi fenomeni inserendo un’ora di meditazione a scuola insieme a matematica, letteratura e educazione fisica. In classe entreranno professionisti di salute mentali e esperti di rilassamento, meditazione, respirazione e altre tecniche utili a gestire il cambiamento, le tensioni e le emozioni.

Iscriviti alla newsletter

X