L’app per cercare la babysitter

Usciamo stasera? Sì, se troviamo una babysitter… Comincia così la ricerca, dall’esito incerto, di una figlia di un’amica che sia libera proprio stasera. Per fortuna in aiuto arrivano le nuove tecnologie. Le Cicogne è un’app che mette in contatto famiglie e babysitter in 83 città, con tremila babysitter “sperimentate” e più di seicento famiglie aderenti.

Funziona così: si cerca la persona che soddisfa le nostre esigenze (per esempio babysitting occasionale o ricorrente, accompagnamento a scuola o aiuto‐compiti, aiuto last-minute e anche cura della casa), si controlla l’esperienza (grazie al sistema di ranking) e si leggono i feedback lasciati dagli altri genitori. Quando si trova la persona giusta, si prenota e si paga cash-less (con la carta di credito) tramite l’app, con tanto di assicurazione su infortuni o eventuali danni alla casa e la sostituzione immediata in caso di assenza.

Per prenotare è sufficiente scaricare l’app “Le Cicogne” o visitare il sito www.lecicogne.net. L’app, ovviamente, è utile anche per cerca lavoro come babysitter e vuole aumentare il numero di possibili contatti. La startup che ha lanciato questo utilissimo prodotto sta crescendo e ha attivato una campagna di fundraising per diventare più grande e più funzionale. Chi fosse interessato ad approfondire trova le informazioni qui: bit.ly/campagnalecicogne.

 

Iscriviti alla newsletter

X