“Mamma ti ascolto”: il primo sportello telefonico per i neogenitori

Si chiama “Mamma ti ascolto” ed è un servizio che si propone di rispondere alle prime e più urgenti domande dei neogenitori, usando un linguaggio chiaro e alla portata di tutti. Lo sportello è nato grazie all’associazione Children’s Advocate Onlus e al contributo del professor Giuseppe Ferrari, primario emerito di Neonatologia e Pediatria dell’Ospedale Mauriziano di Torino e autore del best seller “Mamma in tre ore. Come sopravvivere senza ansie alla nascita del bebè”.

Com’è nata l’iniziativa “Mamma ti ascolto”?

“Dal momento che ormai (e per fortuna) la quasi totalità dei bambini che nascono nel nostro paese sono sani – spiega il professor Giuseppe Ferrari -, la figura del pediatra non può più limitarsi a trattare le malattie e a dispensare ricette mediche, ma deve diventare un riferimento in grado di accrescere la qualità della vita dei più piccoli, sostenendo le mamme e i papà nel loro ruolo genitoriale. Così è nata l’idea di aprire uno sportello telefonico in grado di dare consiglio e aiutare i neogenitori alle prese con dubbi e domande”.

Quali sono le problematiche per cui i genitori chiamano più spesso?

“La maggior parte delle volte si tratta di preoccupazioni che non hanno un risvolto medico – continua il professor Ferrari -. Ci chiamano prevalentemente le mamme che si trovano in situazioni nuove, inaspettate e non hanno una figura di riferimento che le rassicuri sulla normalità di alcuni comportamenti dei loro figli. Queste mamme vanno nel panico e cercano un confronto e un conforto. Come medico cerco di spiegare che quello che sta succedendo ai loro bambini rientra in un quadro di normalità, dando piccoli consigli sul modo migliore per gestire la situazione contingente”.

Che tipo di mamma chiama?

“Il servizio è aperto dai primi di febbraio 2018. Siamo a pochi mesi dalla partenza ed è  difficile fare una statistica. Tuttavia mi sembra che chiamino più spesso le mamme italiane, per i motivi che spiegavo prima: sono spesso sole, senza una rete familiare vicina e affamate di rassicurazioni”.

Come si accede al servizio?

“I genitori possono chiamare “Mamma ti ascolto” al numero 011 9321896, oppure scrivere  una mail con la propria richiesta a mammatiascolto@virgilio.it”.

Iscriviti alla newsletter

X