Saturdays for Future, quando fai la spesa cambi il mondo

Giovani Genitori aderisce alla campagna Saturdays for Future promossa da Asvis, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile. Ovbiettivo? Ffar diventare il sabato il giorno dell’impegno, “quando la maggioranza delle persone fa la spesa, per cambiare le abitudini di consumo e i modelli produttivi a favore di uno sviluppo sostenibile”

Saturdays For Future (S4F)

Saturdays for Future si rivolgono a tutte le consumatrici e ai consumatori.

L’idea dei Saturdays for Future prende spunto dalla mobilitazione globale sul clima Fridays for Future, movimento internazionale di protesta dei più giovani per rivendicare l’impegno nei confronti del riscaldamento globale e cambiamento climatico.

L’iniziativa ci invita a cambiare le nostre abitudini di spesa, rendendo concreto l’impegno per la sostenibilità dello sviluppo, evitando lo spreco, riducendo al minimo i rifiuti, riciclando e scegliendo in modo responsabile i prodotti che si acquistano.

Come aderire

Sul sito è possibile informarsi sull’iniziativa, proporre eventi su tutto il territorio nazionale e prepararsi alla mobilitazione nazionale del 28 settembre, giorno successivo al prossimo sciopero globale degli studenti per la lotta al cambiamento climatico.

Il 28 settembre sarà la prima tappa di un percorso verso una maggiore presa di coscienza sulla sostenibilità dei modelli di produzione e consumo.

Un primo passo per promuovere consumo e produzione responsabili, come previsto dal Goal 12 dell’Agenda 2030

GG For Future!

Sono le scelte quotidiane, quelle che compiamo intenti a fare la cosa migliore per noi e per i nostri figli, che possono fare la differenza, anche quando si parla di Climate Action

L’iniziativa GG For Future ha come fine quello di promuovere anche su Giovani Genitori idee, suggestioni, buone pratiche ma anche nuove modalità utili a pensare il nostro vivere la famiglia, in termini di sostenibilità.  

Affronteremo alcuni temi, strettamente connessi gli obiettivi dell’Agenda 2030 (più direttamente con gli Obiettivi 3-4-5-12) e si darà spazio alla riflessione sui consumi, in particolare in ambito familiare e all’impatto ambientali che da essi deriva. Verranno promosse sia buone pratiche per acquisti sempre più consapevoli  e più in generale, quelle spinte gentili, di cui tutti abbiamo bisogno per sentirci parte di un cambiamento. 

Quante cose buttiamo?

Quando compriamo facciamo attenzione all’imballaggio? Quali alternative abbiamo all’usa e getta e ai consumi consolidati da anni di abitudini? Ci  proponiamo di stare accanto ai genitori, nel loro esplicito ruolo nel promuovere lo sviluppo di una nuova cultura, terreno fertile per crescere in un mondo in cui la sostenibilità non è solo una bella parola. Curiosità, coraggio, gentilezza, ma anche ottimismo e speranza, possono diventare risorse indispensabili per il benessere delle persone,  per immaginare un futuro migliore e agire per realizzarlo. Scarica qui il programma completo.

Iscriviti alla newsletter

X