Terra Madre Salone del Gusto 2022: il programma e gli incontri di GG

da | 20 Set, 2022 | Corsi e Lab, Eventi, Lifestyle, News, Sagre e Festival, Tutto food

Dal 22 al 26 settembre Parco Dora si trasformerà in Terra Madre Salone del Gusto 2022, con un ricco programma e un grande ritorno dell’area Family GG con incontri organizzati dalla redazione

Parco Dora, quasi 5 ettari riguadagnati a spazio verde per i cittadini, dove fino agli anni Novanta sorgeva un grande polo industriale e dove la Dora Riparia, ora scoperta, scorreva sigillata dal cemento.

Dal 22 al 26 settembre il Parco Dora non solo ospiterà, ma “sarà” Terra Madre Salone del Gusto 2022: forma e contenuto di un percorso rigenerativo abitato da mille e una voci, volti, cibi, odori, suoni, pensieri, esperienze, storie della nostra Madre Terra. Lì è chiamata a raccolta la nostra rete internazionale di produzione alimentare: quell’agricoltura di piccola e media scala che a tutt’oggi produce più della metà del cibo sul pianeta, nonostante venga definita “alternativa”, invece che primaria.

E il nostro modo di rivendicarla è metterla al centro della scena: restituire una narrazione che la proponga, anziché negarla, come modello concreto antitetico a quello agroindustriale, predatorio, che produce disuguaglianze, sconquassi ambientali e infelicità.

Tornare in presenza, dopo anni di isolamento e incontri virtuali, significa tornare a un’indagine esperienziale del mondo che attraverso i sensi coinvolge mente e cuore: perciò avremo la terra, l’orto, i prati stabili, i prodotti da toccare, annusare e assaggiare e avremo spazi dedicati al saper fare con le mani. 

Sarà un’edizione aperta come mai prima che vuole interagire con la città tutta, con le istituzioni, con i quartieri, con le organizzazioni torinesi, con il pubblico, con le scuole: sarà un salone imperdibile che affermerà con ancora maggiore forza che il cibo buono, pulito e giusto, deve essere PER TUTTI.

Il mercato di Terra Madre

Tra i tanti appuntamenti di Terra Madre 2022, sicuramente uno dei punti di grande attrazione è il Mercato. Qui si possono incontrare, conoscere, assaggiare e comprare prodotti selezionati da Slow Food provenienti da tutto il mondo.

Allora non ci resta che farci guidare dalla curiosità. Ad accoglierci contadini, artigiani, casari, affinatori: l’espressione di un modo di fare economia rispettosa della tradizione, dell’ambiente e della salute di chi produce e di chi consuma, che con orgoglio ci fanno capire come si produce il cibo, che differenza c’è tra un prodotto omologato, frutto di un processo industriale, e uno che fa della diversità la propria caratteristica distintiva.

Proprio in questa possibilità di confrontarsi e raccontarsi al pubblico sta una delle grandi differenze di Terra Madre rispetto alle fiere dell’agroalimentare. Perché solo grazie alla conoscenza è possibile far nascere una coalizione tra produttori di cibo di qualità e chi quel cibo lo acquista e se ne nutre.

Un luogo di confronto senza barriere

Girovagando tra le bancarelle del Parco Dora si possono incontrare in una bellissima tenda le sfaccettature della cucina araba e dei produttori che ne sono artefici, scoprire le specialità giapponesi (dalle alghe al sakè) o immergersi nei sapori della Carinzia, della Macedonia o della Grecia i cui produttori giungeranno sino a La Spezia in barca a vela per non incidere sulla crisi climatica.

Queste sono solo alcune delle curiosità. Naturalmente c’è molta Italia, con il meglio del cibo regionale rappresentato dai produttori che interpretano la filosofia di Slow Food del buono, pulito e giusto nella loro quotidianità.

Non può mancare, come sempre, lo spazio dei Presìdi Slow Food, progetto di valorizzazione e salvaguardia della biodiversità alimentare mondiale.

Il Mercato è un luogo senza barriere, di confronto e scoperte gastronomiche uniche. L’accesso è libero: non prevede l’acquisto di un biglietto. Allora quale migliore occasione per conoscere esperienze umane uniche e assaporare prodotti alimentari straordinari?

programma salone del gusto

Cinque cose che puoi fare a Terra Madre, divertendoti!

  1. Innamorarti del miele in cinque minuti, grazie agli Speed honey date. Come nei più classici appuntamenti al buio mettiti in coda, accedi all’Honey Bar e scopri le tue affinità con il mondo del miele e delle api. Tutti i giorni, dalle 10.30 alle 20.
  2. Partecipare alle passeggiate alla scoperta di Parco Dora. Si cammina laddove prima sorgevano gli stabilimenti industriali e si vedono opere di urban art in continuo mutamento, muri che ospitano artisti locali e di caratura internazionale. Scopri di più cercando l’evento Parco Dora Street art tour sul sito di Terra Madre.
  3. Conoscere le campagne e i progetti degli attivisti Slow Food, curiosando nell’enorme spazio della Piazza dell’Attivismo. Tutti i giorni dalle 10.30 alle 20 puoi: partecipare a incontri, entrare nel vivo delle nostre campagne e – perché no? – attivarti anche tu!

Portarti a casa un pezzetto di consapevolezza in più, partecipando ai nostri quiz e venendo a scoprire tutto il buono del regenerAction kit, disponibile presso lo spazio Slow Food.

Fare una sosta relax nello spazio GG dedicato alle famiglie, giocare un po’, fare merenda e cambiare i piccoli! 

Spazio educazione e Giovani Genitori

Terra Madre Salone del Gusto 2022 è dedicato al tema della Rigenerazione, al rinnovamento necessario per affrontare una nuova era dove tutti, a partire dalle famiglie, siamo chiamati a una sempre crescente consapevolezza per essere parte attiva nella transizione ecologica… e secondo Slow Food è dal cibo che bisogna partire, conoscendo i sistemi di produzione e riflettendo sulle scelte che compiamo ogni giorno quando decidiamo quali prodotti portare in tavola.

Ma la rigenerazione passa anche dalla gioia di potersi nuovamente incontrare nella cinque giorni di Torino, per imparare giocando con le azioni messe in campo dalla rete Slow Food per prendersi cura della casa comune: la nostra Terra Madre.

Come in tutti gli eventi Slow Food, grande attenzione viene dedicata alle famiglie in visita: oltre ai servizi per le famiglie curati e pensati con la redazione di Giovani Genitori – tra i quali un’area riservata per il cambio pannolino e comode postazioni per l’allattamento – è prevista un’area morbida e a misura di bambini con giochi a tema e letture animate. Per i più grandi (8-13 anni) invece suggeriamo il percorso ludico-didattico Il circolo del suolo.

Famiglie e bambini

Sarà un’edizione di Terra Madre studiata per essere vissuta a pieno da tutti i visitatori di qualsiasi fascia d’età, con una grande attenzione per le famiglie e i giovani.

Ma c’è un luogo in particolare studiato per i più piccoli: il Giardino dell’educazione. Uno spazio per imparare divertendosi, dove, tra le altre cose (programma completo sul sito) trovare:

Percorso IL CIRCOLO DEL SUOLO
Un percorso ludico-didattico per scoprire la vitalità del suolo, da cui proviene tutto il nostro cibo, ed esplorare da vicino il mondo delle galline e degli avicoli in genere, per scoprire, ad esempio, le uova azzurre della gallina Araucana cilena! Il tutto sotto forma di gioco.

Area gioco libero
Un’area pensata per le famiglie con i bambini più piccoli (fino ai 6 anni), con area morbida per il gioco libero e i giochi messi a disposizione da Clementoni e Quercetti.

Letture animate
Laboratori di lettura a tema semi, cibo, terra/suolo, uova e galline (in collaborazione con l’Associazione Noau) per i bambini e le bambine dai 3 ai 6 anni.

L’orto di Slow Food
Uno spazio rilassante dove scoprire, attraverso l’osservazione delle piante presenti, i tanti volti dell’orticoltura: dall’aromatario prezioso alleato in cucina, passando per gli alberi da frutto che ci assicurano un ottimo spuntino di stagione, fino agli orti protagonisti dei progetti Slow Food.
Saranno presenti gli Orti comunitari africani, gli Orti scolastici italiani e non solo, anche un’arnia didattica. Che orto sarebbe se non ci fossero gli impollinatori?

salone del gusto

L’area family di GG

Per le famiglie in visita Slow Food e Giovani Genitori hanno allestito uno spazio dedicato, un’area morbida e tranquilla dove rilassarsi, giocare, fare merenda. Per i genitori dei piccolissimi ci sarà un baby pit stop con fasciatoio e tutto il necessario per il cambio, area allattamento con seduta comoda e cuscinoni, scaldapappa e scaldabiberon.

E poi un’accogliente area relax con giochi e libri da sfogliare.

Gli incontri GG

All’interno del ricchissimo programma di incontri e appuntamenti di Terra Madre ne segnaliamo due da non perdere assolutamente, perché pensati apposta per le famiglie e organizzati dalla redazione di GG.
A partecipazione libera.

Venerdì 23 settembre, dalle 16 alle 17.30 

L’ALIMENTAZIONE NEI PRIMI MILLE GIORNI DI VITA

Incontro organizzato con Fondazione Comitans

Nei primi mille giorni di vita, dal giorno del concepimento fino ai 2 anni detà, i bambini vivono il periodo di maggiore sviluppo e contemporaneamente di maggiore vulnerabilità. Una tappa fondamentale in cui alimentazione e nutrizione hanno un elevato impatto sulla loro salute. I genitori devono poter avere gli strumenti per scegliere con maggior consapevolezza una nutrizione sana, adeguata e diversificata per i loro bambini. Scelte che promuovano sistemi agroalimentari più sostenibili e accessibili.

Scopriamo insieme quali sono i cibi a cui dire no, come quelli con scarsa qualità nutrizionale e ad alto impatto ambientale; e vediamo invece quali siano i cibi a cui dire Sì, come quelli che sostengono la (bio)diversità, prodotti sul suolo sano in modo salubre, ed equamente distribuiti. Scegliendo di nutrire i nostri bambini in modo sano e sostenibile contribuiamo a scrivere oggi la salute degli adulti di domani.

Domenica 25 settembre, dalle 16.30 alle 17.30

BAMBINI A TAVOLA: le sfide per i genitori (e come risolverle) 

Con Silvia Iaccarino, formatrice e psicomotricista

Tra no, capricci e l’obiettivo di educare da subito a una dieta sana, varia ed equilibrata, il momento dei pasti può rappresentare una vera e propria sfida per la famiglia.

Ma c’è anche un modo per portare i bambini a tavola con un pizzico di creatività. Capiamo insieme come affrontare questo momento con serenità e consapevolezza, dando suggerimenti pratici per trasformare lo stare a tavola.

Convegni e incontri per approfondire

Come e perché rigenerare il sistema alimentare? Qual è l’agricoltura che fornisce prodotti buoni e puliti, e che sa gestire correttamente le risorse naturali? Come possiamo guardare ai centri urbani come a esempi di rinascita ambientale e sociale? Cosa possiamo fare come cittadine e cittadini, come singoli individui e come comunità, per rigenerare il sistema alimentare? E, ancora, come possiamo contrastare le ingiustizie ambientali e sociali purtroppo ancora troppo diffuse e rendere il sistema alimentare giusto e inclusivo?

Queste sono solo alcune delle domande cui cercheranno di rispondere i relatori delle cinque grandi conferenze di Terra Madre, in programma all’Environment Park, alle quali ci si iscrive per partecipare fisicamente o anche online, per chi non può venire a Torino. Molti i nomi importanti confermati – tra gli italiani, Don Ciotti, Telmo Pievani, Elena Granata, Willie Peyote, Stefano Liberti –, e accanto ad essi le voci di contadine e allevatori, cuoche e pescatori… Della comunità mondiale che si batte quotidianamente per la rigenerazione del sistema alimentare e che è protagonista di Forum, Conferenze e Food Talk.

Dove? Tieni d’occhio il programma di Envi Park, ma anche delle Arene intitolate a Gino Strada e a Berta Cáceres e scegli i tuoi appuntamenti.

Cibo e salute

Un cibo buono, pulito e giusto è anche un cibo sano: saperlo scegliere è il primo passo per contribuire, oltre alla nostra, alla salute del pianeta.

Per approfondire questo argomento, nello spazio “Cibo e salute” realizzato in collaborazione con Reale Mutua viene proposto un ricco programma a libera fruizione di Forum e Food Talk che ha come protagonisti medici, veterinari, agronomi, produttori e attivisti Slow Food, con l’obiettivo di esplorare la relazione tra quello che mangiamo e la nostra salute da molteplici punti di vista. Qualche esempio?

Parliamo di come la biodiversità contribuisca a renderci più sani, delle differenze tra formaggi prodotti con il latte di animali allevati al pascolo e formaggi industriali; tra un sushi e un altro. 

terra madre

La cucina di Terra Madre

Un’esperienza indimenticabile: scoprire – a pranzo (12-14), cena (16-19.30) e anche a colazione (10.30-11.30) – preparazioni gastronomiche dal mondo nello spazio della Cucina di Terra Madre.

Un viaggio straordinario per conoscere e degustare cibi preparati dai cuochi dell’Alleanza Slow Food di Italia (per vivere la cucina regionale). Georgia, Ecuador, Brasile, Cina, Olanda, Grecia, Uganda, Kenya, Islanda, Spagna, Algeria, Senagal, Kazakistan, Afghanistan, UK, USA e moltissimi altri paesi.

Una curiosità che ha alla base un’azione centrale per la rigenerazione: abbattere lo spreco. Tutti i piatti dell’ultima giornata di evento sono infatti piatti del recupero. Siamo felici di proporli e non vediamo l’ora di condividerli!

L’enoteca

Battezzata Spazio della Slow Wine Coalition (rete internazionale che unisce la filiera del vino dai vignaioli agli appassionati) è il posto ideale per assaggiare, in un luogo tranquillo, le migliori etichette italiane selezionate dalla guida Slow Wine e dalla Banca del Vino.

Dalle 12 alle 23.30 (lunedì 20.30) i migliori vini delle regioni italiane, dai più noti alle piacevoli scoperte, arricchiscono di sapere la visita al Parco Dora. Novità di quest’anno: non solo vino, ma anche vermouth e cocktail, per un’esperienza ricca ed entusiasmante. L’Enoteca è un posto ideale per l’aperitivo o per una sosta di relax tra calici e golosità.

La Caffetteria 

Alla caffetteria della Slow Food Coffee Coalition si possono assaggiare i primissimi caffè delle comunità Slow Food che hanno aderito al sistema di garanzia partecipata, un meccanismo di controllo che mette insieme tutti i protagonisti della filiera del caffè, dal produttore al consumatore.

Qui si possono incontrare gli agricoltori e i torrefattori con le meravigliose storie che stanno dietro questi caffè. Potete degustare i caffè provenienti da Cuba, Honduras, Messico, Perù e India, accompagnati da proposte dolciarie dalle 10 alle 21 (lunedì ore 20.30). 

Spazio Unisg

Tra colazioni, aperitivi tematici, incontri e degustazioni, il programma di eventi organizzato dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo offre tante occasioni per formarsi, viaggiare con i sensi, attivare la curiosità, assaporare prelibatezze e dare quel tocco in più all’esperienza al Parco Dora. Protagonisti del programma sono gli studenti Unisg, i docenti e gli alumni.

Li incontriamo nelle bancarelle del Mercato situate in prossimità dello stand Unisg, ma anche alle colazioni con i produttori e agli incontri tematici, per raccontare le loro esperienze e confrontarsi sulle sfide attuali e future del settore.

Info utili

Dal 22 al 26 settembre, dopo quattro anni di assenza, Terra Madre Salone del Gusto torna a Torino! E lo fa in una maniera che si preannuncia sorprendente.

Il più importante evento internazionale dedicato al cibo e alle politiche alimentari si svolge all’aperto. Il luogo prescelto per la quattordicesima edizione è Parco Dora, la location perfetta per parlare di “rigenerazione” in tutte le sue forme. 

Il programma in continua evoluzione si può consultare su: https://2022.terramadresalonedelgusto.com

Non c’è biglietto di ingresso. Sono a pagamento solo appuntamenti specifici acquistabili sullo store online dell’evento.

Per raggiungere Terra Madre, usa i mezzi pubblici. Ti consigliamo la metro, fino a Bernini, e di lì il tram numero 9.

Orari

  • Mercato italiano e internazionale – dal giovedì al lunedì dalle 10:00 alle 20:30
  • Cucine di strada, food truck, enoteca e birrifici artigianali – dal giovedì alla domenica dalle 12:00 alle 23:30, il lunedì dalle 12:00 alle 20:30

programma bambini terra madre

Pubblicità
Pubblicità

I più letti

I più letti

Non chiamateli capricci!

Come affrontare queste espressioni di emozioni forti, che ancora chiamiamo “capricci”? Lo spiega Silvia Iaccarino, formatrice e psicomotricista