The Doodle boy

da | 1 Apr, 2022 | Lifestyle, Tendenze

The Doodle Boy, così soprannominato per il suo stile grafico da street artist (il doodle è uno scarabocchio), oggi ha un fitto seguito sui social, un sito di e-commerce con le sue stampe e i suoi disegni, un’app per smartphone e una linea di abbigliamento

Quando l’arte chiama… Joe Whale risponde. E il suo contributo è di quelli da tenere d’occhio. Perché a soli 12 anni conta collaborazioni importanti, da William e Kate, proprio loro, i duchi di Cambridge, a Nike, che lo ha scritturato come co-creator di contenuti multimediali dopo aver visto sul suo account IG come Joe ha decorato un paio di scarpe da ginnastica per il padre.

The Doodle Boy, così soprannominato per il suo stile grafico da street artist (il doodle è uno scarabocchio), oggi ha un fitto seguito sui social, un sito di e-commerce con le sue stampe e i suoi disegni, un’app per smartphone e una linea di abbigliamento. E, come ci racconta il padre Gregory, ha recentemente tenuto la sua prima mostra d’arte. Una favola moderna che ci regala positività e speranza nell’arte, nelle nuove generazioni e, perché no?, pure nei social quando fanno bene il loro mestiere.

Pubblicità
Pubblicità

I più letti

I più letti

Non chiamateli capricci!

Come affrontare queste espressioni di emozioni forti, che ancora chiamiamo “capricci”? Lo spiega Silvia Iaccarino, formatrice e psicomotricista