Clafoutis, il dolce più buono della primavera

Clafoutis alle ciliegie, ma anche alle fragole o alle pesche, dalla Francia il dolce più goloso con i più buoni frutti di stagione.

La frutta che nasce in primavera e in estate è sicuramente la più buona di tutto l’anno. Ciliegie gustose e croccanti, fragole rosse e succose, prugne, pesche e albicocche. Ottime se mangiate da sole, ancora di più se utilizzate come ripieno per golosi dolci. Uno dei più semplici da preparare è sicuramente il clafoutis, un dolce di origine francese facilissimo da preparare anche per chi in cucina è alle prime armi.

Un po’ torta un po’ crepes

Il clafoutis nasce in Francia, si dice nel XIX secolo nella zona di Limoges, ma come sempre in questi casi realtà e leggenda si mescolano. Pare che il suo nome affondi le radici nel latino e nella vecchia lingua occitana e che voglia più o meno dire “conficcare dentro”. In effetti nel clafoutis la frutta sembra proprio essere conficcata, un po’ come un chiodo alla parete, tanto che in origine le ciliegie venivano utilizzate intere, con nocciolo e picciolo ancora attaccati. L’impasto ricorda molto quello delle crepes, è infatti una pastella molto liquida a base di uova, latte, zucchero e farina. A piacere si possono poi utilizzare altri aromi come la vaniglia, il rum o la scorza di limone e per i più golosi si può servire con una pallina di gelato alla crema. Il frutto più indicato per prepararlo è la ciliegia, ma è ottimo anche con le fragole, pesche, albicocche, prugne o anche in versione salata con verdure di stagione.

La ricetta infallibile

Ecco gli ingredienti e il procedimento per un clafoutis perfetto.

3 uova

100 gr di zucchero semolato

1 bacca di vaniglia

90 gr di farina 00

200 ml di latte

Un pizzico di sale

500/700 gr di ciliegie o altra frutta a piacere

Burro e zucchero per rivestire la tortiera

Per prima cosa si lava e taglia la frutta a tocchetti, per poi metterla in una pirofila (meglio se di ceramica o vetro) imburrata e coperta di zucchero. Questo per non far attaccare tutto alla base e allo stesso tempo rendere la torta ancora più golosa.

Si passa quindi all’impasto, mescolando con le fruste elettriche le uova con lo zucchero e i semi della bacca di vaniglia, fino a ottenere un impasto gonfio e spumoso. A questo punto si può aggiungere la farina setacciata con un pizzico di sale e continuare a mescolare.

Quando tutto è ben amalgamato si aggiunge il latte, da versare a filo continuando a mescolare con una frusta a mano. Se il dolce è solo per gli adulti, è possibile aggiungere anche due cucchiai di rum. L’impasto è pronto e può essere versato nella pirofila sopra la frutta.

Il clafoutis cuoce in forno statico a 180° per 55 minuti.

L’ideale è servirlo tiepido, magari con una pallina di gelato alla crema o un piccolo ciuffo di panna montata.

 

 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter

X