Dichiarazione di accompagnamento: è anche online

I cittadini italiani con meno di 14 anni possono espatriare senza genitori solo se affidati ad una persona o ad un ente con formale dichiarazione di accompagnamento. La richiesta si fa anche online.

E poi arriva il giorno in cui quelli che sono stati i nostri piccoli bebè, attaccati ad ogni angolo del nostro corpo, mai abbandonati dal nostro sguardo attento, decidono di partire da soli. Che sia la vacanza studio con la scuola o la vacanza con la famiglia di un amichetto, quel momento prima o poi arriva. Oltre alle ansie e alle grandi emozioni da gestire, ci sono una serie di pratiche burocratiche da affrontare. Per esempio la dichiarazione di accompagnamento.

I documenti per i minori

I cittadini italiani per espatriare devono essere in possesso del passaporto individuale. Per i paesi all’interno dell’Unione Europea, è sufficiente la Carta d’Identità valida per l’espatrio. I minori di 14 anni per poter uscire dall’Italia devono essere accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci (tutore, esercente la potestà genitoriale). Se non accompagnati, devono essere affidati ad una persona o ad un ente, rilasciando una formale dichiarazione di accompagnamento.

La dichiarazione di accompagnamento

La dichiarazione di accompagnamento va presentata dai genitori o dai tutori all’Ufficio Passaporti della Questura o in un Commissariato di Polizia della provincia di residenza, compilando un modulo prestampato. Nel modulo, i genitori richiedono l’autorizzazione all’affidamento ad un accompagnatore (persona fisica o ente) per l’espatrio del minore.

Finalmente on line

Diventato un vero incubo per i genitori lavoratori, da qualche tempo è possibile richiedere online l’autorizzazione a far viaggiare i propri figli minori di 14 anni insieme ad un accompagnatore delegato. Il sito per la richiesta è www.passaportonline.poliziadistato.it . La domanda presentata online arriva direttamente all’Ufficio Passaporti della Questura selezionata. Una volta verificata e approvata la pratica, i richiedenti vengono avvisati via email per il ritiro dell’ attestazione della dichiarazione di accompagnamento. Se necessario, l’ufficio richiederà invece ulteriori informazioni relative al viaggio. Al momento del ritiro dell’autorizzazione presso l’Ufficio, i genitori devono consegnare la domanda firmata in originale completa di tutta la documentazione richiesta.

Leggi anche

Come scegliere la vacanza studio giusta

Iscriviti alla newsletter

X