“Il libro della vagina”: il sesso femminile spiegato con nordica semplicità

I segreti del sesso femminile: li svela “Il libro della vagina” di Nina Brochmann e Ellen Stokken Dahl, edito da Sonzogno. Un manuale brioso e istruttivo che dovrebbero leggere tutti: donne e uomini, ragazze e ragazzi, adolescenti che si affacciano al sesso e adulti che credono di saperne abbastanza e potrebbero rimanere stupefatti e sorpresi. Per sfatare miti antichi e leggende urbane, per fare luce su una delle zone d’ombra del corpo umano femminile, quella che più attira curiosità e imbarazzo, e che resta sempre avvolto da un alone di pudore, da influenze culturali, religiose e politiche, e da troppe lacune.

Una sana conoscenza degli aspetti più intimi e delle meraviglie del proprio corpo invece è fondamentale per instaurare rapporti sessuali e sentimentali sani, e in generale per avere un rapporto sereno con se stesse. Le due autrici lo hanno presentato di fronte a una sala gremita al Salone del libro di Torino in un illuminante incontro ricco di humour.

Un’antologia del sesso e della sessualità femminile, il manuale delle due educatrici sessuali norvegesi affronta con freschezza e praticità nordica ogni aspetto del tema e abbatte i tabù, prendendo convinzioni e immaginario popolare che riguardano la zona genitale femminile e sottoponendoli a una rigorosa chiarificazione scientifica con un linguaggio amichevole.

Tra i tanti argomenti che affronta, “Il libro della vagina” smaschera il mito millenario della verginità, “una truffa” ai danni delle donne; affronta poi i meccanismi del ciclo mestruale, dei metodi di contraccezione e della prevenzione delle malattie; svela i segreti del funzionamento del desiderio e dell’orgasmo femminile, e smitizza l’idea della “vulva ideale”, chiarendo che le forme della vulva che sono “tante quante sono le forme dei nasi”.

Studentesse di medicina all’università di Oslo, Brochmann e Stokken Dahl si sono incontrate nel 2011 entrando a far parte di un’associazione che promuove l’educazione sessuale e nel 2015 hanno aperto un blog, Underlivet (che significa La zona genitale): presto diventato uno dei più letti in Norvegia, e da quel successo è nato il manuale che è ora tradotto in più di trenta lingue.

Il libro della vagina
Nina Brochmann ed Ellen Støkken

“Per anni prima del blog e del libro, Nina ed io abbiamo fatto educazione sessuale per adolescenti, rifugiate per operatrici sessuali – racconta Stokken Dahl – e abbiamo scoperto così che in Norvegia le donne hanno una grande quantità di domande riguardo il proprio fisico; domande e insicurezze che portano a una cattiva immagine del proprio corpo e a sentimenti negativi riguardo la propria sessualità. Molte donne si chiedono cosa ci sia di sbagliato in loro, anche se sono normali e se il loro corpo funziona bene, provano comunque una sorta di vergogna o di malessere. Per noi scrivere questo libro aveva lo scopo di normalizzare i problemi che le donne hanno quotidianamente e di dare potere le donne, farle sentire sicure nel loro corpo”.

“Il libro della vagina” stimola in modo brioso e attento un percorso di conoscenza e accettazione di sé. “La società ci dice ancora – prosegue Brochmann – che c’è qualcosa che non va nelle donne che hanno troppo desiderio sessuale, e contemporaneamente ci dice che c’è qualcosa di sbagliato in quelle che non ne hanno abbastanza. Allora, perché non cominciamo a decidere per noi stesse cosa è giusto per noi invece di pensare a quello che dicono gli altri? Questo è l’obiettivo del nostro libro: aiutare le donne ad essere se stesse”.

Iscriviti alla newsletter

X