E tu, dove leggi? Luoghi speciali nel mondo!

 

Luoghi e iniziative speciali legati ai libri, per coltivare e far germogliare il piacere della lettura

Ci sono luoghi, nel mondo, pensati per far nascere e coltivare l’amore per la lettura.  Biblioteche in cui scendere dagli scivoli per raggiungere gli scaffali, librerie sugli alberi, luoghi speciale in cui vivere dal vivo le vicende dei propri beniamini, grazie alle compagnie di teatro, librerie speciali che nascono ovunque. Posti e iniziative coinvolgenti, per garantire alla fantasia di poter, ancora, volare libera. 

 

Reading in USA

L‘amore per i libri si coltiva anche attraverso iniziative uniche, come quelle di tre biblioteche americane. Alla Brentwood Public Library in Tennessee, si entra nel mondo delle avventure passando sotto un portale costruito con i libri, su cui campeggia un coloratissimo “C’era una volta…”. Tra le tante proposte per i piccoli lettori ci sono le “storie prima della scuola”, letture di prima mattina per iniziare bene la giornata.

ImaginOn è una speciale biblioteca dedicata a lettori giovani e giovanissimi di Charlotte, nel North Carolina. Regala ai bambini la rappresentazione delle storie che i bambini leggono attraverso racconti teatrali che sfidano, ispirano e incuriosiscono. 

In Nebraska i bibliotecari si sono inventati il “100 best books reading wall“, un premio per i bambini che leggono i cento libri più belli e una collezione di Lego sempre a disposizione per costruire con i mattoncini ambienti in cui far muovere i propri beniamini conosciuti tra le pagine.

 

Il design al servizio della lettura

RepublicBookStoreColoratissima e altamente tecnologica, la Kid’s Republic Bookstore di Pechino è ideata dagli architetti Sako e ospita letture, spettacoli teatrali e mille attività. Ma il plus sono i mille angoli, le nicchie e i deliziosi posticini segreti in cui rifugiarsi con un libro stretto stretto sottobraccio. 

Quando le idee sono belle e create con passione funzionano.

È il caso della maestra del Minnesota Alyssa Barnes che ha creato con materiale di riciclo delle meravigliose book boats, vaschette- vascello dotate di morbidissimi cuscini in cui i bambini del suo asilo possono accucciarsi per rilassarsi sfogliando un libro durante l’intervallo, e il navigar è dolce in questo mare. Volando fino in Inghilterra, troviamo i fortunati allievi della Cordwalles Junior School del Surrey. La biblioteca interna della loro scuola è stata trasformata in un vero e proprio bosco con alberi, erba e fiori in cui è possibile leggere, chiacchierare e partecipare a corsi di musical.

 

Case sull’albero e stanze stellate

La Biblioteca centrale di Singapore ha dedicato ai bambini la My Tree House, una meravigliosa casa sull’ albero costruita con materiali ecosostenibili, in cui scorrazzare felici senza badare all’orologio che scorre e con solo l’imbarazzo della scelta tra i  45.000 volumi dedicati alla letteratura d’infanzia.

Anche in California sono tanti i bambini che nella cittadina costiera di Hercules corrono in biblioteca per leggere nella stanza a loro dedicata, arredata con morbidi cuscinoni, tappeti e un bellissimo soffitto blu, per mmergersi nella lettura sognando di essere sotto un cielo stellato.

Letture superrilassanti aspettano i bambini alla biblioteca di Muyinga in Burundi, dove grandi reti in corda li cullano per farli sprofondare nei racconti più belli.

 

I libri e il mare: la Kalimché

Non è la barca di Peter Pan, ma forse è ancor più bella, perché solca il mare grazie all’impegno e alla forza dell’onestà.

In luglio, a Bari, la Kalimché, ex barca di scafisti confiscata,  ha ripreso il mare come biblioteca itinerante che propone iniziative con scrittori, illustratori ed educatori. 

Inaugurata da Don Ciotti di Libera, salpando l’ancora la Kalimché ha lanciato un messaggio di grande profondità, ricordando che non bisogna smettere di spingersi più in là, oltre l’ostacolo, per scoprire la bellezza che non ti aspetti. Ricordandosi di respirare a pieni polmoni e di vivere con intensità, quando si è richiuso il libro.

 

Adesivi letterari kids

È una tendenza cha ha conquistato i nostri filgi quella dei coloratissimi stickers per laptop, borracce, quaderni e… muri della cameretta. Tra i tantissimi pensati per bambine e bambini, ci piacciono tanto quelle che riportano frasi dei libri preferiti o deliziose pilette di libri colorati e librerie che sembrano fatte di marzapane. 

 

dove leggi?

 

Iscriviti alla newsletter

X