Play-Doh lancia un progetto per l’inclusività: “Liberi di creare insieme”

da | 29 Mar, 2021 | News

L’arte e il gioco insegnano ai bambini come accettare sé stessi e gli altri. L’associazione Mus-E è partner di un progetto che mostra quanta inclusività c’è in un vasetto di Play-Doh 

La pasta da modellare Play-Doh è al cuore di un’iniziativa molto bella: un percorso di creatività che invita i bambini a vivere liberamente il concetto di inclusione. Con il supporto dell’associazione MUS-E, fondata nel 1993 dal violinista e direttore d’orchestra Yehudi Menuhin, Play-Doh donerà alle scuole migliaia di vasetti di pasta da modellare. Saranno usati per nuovi percorsi artistici riuniti nella campagna “Liberi di creare insieme”.

Al cuore dell’iniziativa l’idea che la manipolazione e l’arte permettano ai bambini di esprimersi davvero liberamente, in modo autentico e senza preconcetti. Uno studio dell’università Cattolica di Milano ha mostrato che bastano 30 minuti al giorno di manipolazione per sviluppare la creatività, qualità impagabile che sarà sempre più ricercata nel futuro.

Un progetto multiculturale europeo

“Liberi di creare insieme” è un progetto che sostiene le scuole a rischio per contrastare l’emarginazione e la povertà educativa tramite l’arte in tutte le sue forme.

Play-Doh si fa portavoce di questi messaggi, con un impegno che da sempre si associa a un ideale di libertà di espressione, creazione e immaginazione senza fine, utile al bambino per imparare a conoscersi, a mostrarsi agli altri con spontaneità, ad accettare le debolezze e le differenze, vivendole come una risorsa e non come un limite.

La campagna ha preso il via con una serie di video che sollevano questioni importanti, come l’inclusione, lo sviluppo sostenibile, l’uguaglianza di genere e l’apprezzamento della diversità culturale. la campagna sta suscitando interesse tra i genitori.

I bambini sono i protagonisti: attraverso storie emozionanti dimostrano come la loro semplice creatività possa diventare uno strumento efficace per generare inclusività e il rispetto della diversità altrui.

La missione di Play-Doh prevede un appoggio continuativo all’impegno dell’associazione MUS-E. A settembre saranno donati migliaia di vasetti di pasta da modellare per l’utilizzo in nuovi percorsi artistici nelle scuole italiane. Per tre anni MUS-E proporrà interventi all’interno del normale orario scolastico, mostrando concretamente che l’arte non è un “di più”, ma una parte del percorso di crescita.

Entro il 2030 l’associazione ha come obiettivo assicurarsi che tutti gli studenti acquisiscano le conoscenze e le competenze necessarie per promuovere lo sviluppo sostenibile, l’uguaglianza di genere e l’apprezzamento della diversità culturale. E anche grazie a Play-Doh tutto questo sarà possibile!

 

Pubblicità
Pubblicità

I più letti

I più letti

In vacanza sui vulcani

I vulcani sono irrequiete montagne che affascinano grandi e piccini, mete ideali per una vacanza originale

Bambini aggressivi: che fare?

Come riconoscere e gestire un eccesso di aggressività? Gestire i bambini aggressivi mette tutti in difficoltà: i consigli delle psicologhe di Completamenti