Silent books: destinazione Lampedusa

da | 30 Apr, 2021 | Libri, Lifestyle

Silent books a Lampedusa: un progetto per illustrare il mondo e abbattere le distanze tra chi legge e chi ascolta

Silent Books. Destinazione Lampedusa”, promosso da IBBY Italia e IBBY International, è un progetto nato nel 2012 per creare una selezione dei migliori silent books pubblicati in tutto il mondo e costruire una biblioteca per i ragazzi e le ragazze a Lampedusa. Un luogo che negli ultimi anni è diventato il cuore dell’isola, uno spazio di confronto e dialogo, che ha visto crescere velocemente al suo interno il patrimonio letterario e soprattutto umano.

Un’isola senza libri

Lampedusa è tristemente nota per essere meta di sbarchi di emergenza; ma è anche un’isola abitata da 6500 persone, e vanta una popolazione sorprendentemente giovane: circa 1000 di loro, infatti, sono minori. 

Eppure, prima dell’idea portata avanti da IBBY Italia, non esisteva alcuna biblioteca sull’isola, e neanche una libreria. I libri sembravano un bene prezioso e l’edicola era l’unico punto di riferimento per leggere qualcosa di nuovo.

“Creare una biblioteca a Lampedusa, oltre a un valore concreto per chi vive sull’isola o semplicemente ci passa, ha una valenza simbolica importante” spiega Maddalena Lucarelli, ufficio stampa del progetto “Significa far nascere una comunità di lettori e di lettrici in un luogo dove prima non c’era accesso alla lettura, una biblioteca al centro del Mediterraneo.”

Un progetto di tutti

L’idea inizia a prendere forma nel 2012, come modello di progetto culturale collaborativo dal basso, sostenuto dai volontari locali, che ormai si occupano stabilmente del progetto portando avanti la normale attività della biblioteca – che è normalmente aperta due pomeriggi a settimana.

Ospitato inizialmente in locali provvisori, la crescente raccolta di libri trova la sua sede ufficiale nel 2017, anno in cui viene inaugurata la nuova biblioteca, in un edificio comunale abbandonato, ristrutturato e concesso ad uso gratuito ma gestito interamente dai volontari IBBY.

I volontari sono adulti e minori dell’isola che hanno a cuore questo luogo prezioso e sostengono l’organizzazione delle attività quotidiane: dalla catalogazione alla gestione dei prestito, fino alle letture, fatte spesso dai ragazzi più grandi per i più piccoli. 

Nell’ultimo anno gli spazi di lettura sono in parte rimasti chiusi causa Covid, ma la biblioteca non ha mai cessato la sua attività e ha continuato il prestito anche a porte chiuse.

Dal 2013 IBBY organizza negli spazi della biblioteca, prima provvisoriamente affittati, ora definitivi, dei Campi dedicati al libro e alla letteratura, che si svolgono ogni anno a novembre in occasione della giornata dei diritti del fanciullo.

Un evento straordinario che attira volontari e volontarie nazionali e internazionali – educatori, insegnanti e ogni persona amante della lettura. Sette giorni di attività nelle scuole al mattino e in biblioteca di pomeriggio.

Negli ultimi anni si sono moltiplicati, oltre agli eventi per l’infanzia e l’adolescenza, anche gli incontri serali per adulti, che hanno reso la biblioteca un posto sempre più vivo e condiviso.

ibby

I Silent books, un mezzo di accoglienza

La biblioteca di Lampedusa vanta di una collezione unica di silent books – colonna portante del progetto – con più di più di 300 volumi provenienti da tutto il mondo. Ogni due anni, infatti, IBBY International chiede alle varie sezioni di spedire i migliori libri senza parole prodotti nel biennio precedente.

I silent books sono libri senza parole, la cui narrazione avviene solo attraverso immagini.  

Ottimi strumenti di condivisione in grado di superare barriere linguistiche e favorire l’incontro tra culture, i silent books riescono a coinvolgere persone di qualsiasi età. 

“Purtroppo ai minori di passaggio sull’isola ospitati nel campo di prima accoglienza di Lampedusa non è permesso uscire non accompagnati” spiega Maddalena Lucarelli “ma le associazioni che vi hanno accesso, passano spesso in biblioteca a recuperare dei libri quando ci sono bambini e bambine a cui poterli leggere.

Nel corso dei vari IBBY camp ci è capito di mettere alla prova i libri senza parole con adulti del centro maggiorenni in biblioteca e con loro si è rivelato un mezzo di accoglienza incredibile, estremamente efficace dal punto di vista della condivisione. 

La particolarità del silent books sta nel fatto che la narrazione non è frontale – da lettore ad ascoltatore come avviene solitamente – ma è condivisa, i libri senza parole si leggono insieme seduti dallo stesso lato. Da questo punto di vista è un mezzo di comunicazione totalmente orizzontale”.

Nel 2020 alcuni silent books scelti dalla biblioteca di Lampedusa sono arrivati sulle navi Sea Watch, Mediterranea e OpenArms all’interno di valigie, grazie al progetto Books on board, che ha come scopo quello di facilitare la prima accoglienza e permette a chi arriva da un percorso di vita molto difficile di continuare a immaginare il futuro.

ibby

Libri da tutto il mondo: la mostra itinerante

Dal 2012 IBBY Italia e IBBY International allestiscono una mostra bibliografica dei migliori silent books provenienti da tutto il mondo.

I libri arrivano allo Scaffale d’arte del Palazzo delle Esposizioni di Roma in triplice copia: una per il fondo di silent books della biblioteca di Lampedusa, uno per rimanere nella biblioteca dello Scaffale d’arte, dove è accessibile al pubblico, e una per allestire una mostra itinerante di libri che viaggia prima in Italia e poi per tutto il mondo. 

Chiunque – comuni, associazioni, biblioteche – può farne richiesta a IBBY della mostra, che in questo modo riesce a far conoscere e a sostenere tramite le donazioni il progetto della biblioteca. 

“Ci sono già quattro edizioni itineranti per il mondo, una è stata da poco inaugurata in Australia – racconta Deborah Soria, referente IBBY del progetto – e stiamo già ricevendo i volumi della quinta edizione che non vediamo l’ora di poter mettere in mostra ed inaugurare al pubblico.”

Per saperne di più sul progetto potete approfondire sui social della biblioteca o sulla pagina dedicata al progetto sul sito di IBBY Italia a questi link:

https://www.facebook.com/BiblioLampedusa

https://www.instagram.com/bibliotecaibbylampedusa

https://www.ibbyitalia.it/progetti/ibby-libri-senza-parole-lampedusa

Pubblicità
Pubblicità

I più letti

I più letti

Bambini aggressivi: che fare?

Come riconoscere e gestire un eccesso di aggressività? Gestire i bambini aggressivi mette tutti in difficoltà: i consigli delle psicologhe di Completamenti