Rendete obbligatori i seggiolini antiabbandono

Che fine ha fatto il bonus per l’acquisto dei seggiolini antiabbandono? Quanti altri bimbi morti prima di obbligare le case produttrici a dotare i seggiolini di sensori?

E’ successo ancora, e non si può tollerare. Questa volta a Catania, pochi anni fa ad Arezzo: un genitore dimentica il figlio in auto, convinto di averlo lasciato come al solito all’asilo, dai nonni o dalla tata. Stravolti di stanchezza, in uno stato che viene chiamato “’amnesia dissociativa”, parcheggiano il veicolo sotto al sole. La temperatura all’interno dell’auto raggiunge i 40 gradi e i piccoli, purtroppo, non ce la fanno. Tragedie insensate che lasciano solo dolore e sensi di colpa indelebili. Tragedie che, almeno in parte, si possono evitare.

Lo stress dei neogenitori

Giudicare non serve a nulla. Quello che serve è prendere atto della realtà e ridurre il danno. Ora. Subito. I neogenitori sono sottoposti a un livello di stress e di stanchezza così forte e prolungato che continuare a far finta di nulla è solo cieca stupidità.

Quello che colpisce i genitori che dimenticano i figli ha un nome: amnesia dissociativa. E’ un disturbo temporaneo della memoria che può colpire chiunque. E’ una lacuna retrospettiva, un vero e proprio “buco” che si forma nei ricordi e li falsifica per un lasso di tempo variabile.

Le cause che scatenano l’amnesia possono essere un evento traumatico, ma anche lo stress o la mancanza di sonno. La routine influisce negativamente: è il quadro tipico di chi accudisce bambini piccoli. Siamo affaticati e stanchi, coinvolti in routine impegnative e stressanti.

I seggiolini antiabbandono

Si può, si deve, prendere precauzioni per scongiurare anche il minimo rischio. Le autovetture, anche quelle meno recenti, avvisano con un segnale acustico quando ci si dimentica le luci accese. Possibile che non sia obbligatorio mettere un sensore di serie sul seggiolino dei bimbi?

La legge che li rendeva obbligatori era stata promessa ma è sempre stata rimandata. Doveva esserci un bonus per l’acquisto di nuovi seggiolini antiabbandono ma è passato in secondo piano. Nessuna ditta è stata obbligata a installare un piccolo allarme nei seggiolini per bebé, per ricordare al conducente che il bimbo è ancora in auto. Stiamo parlando di sensori che non costano neanche 50 euro. Un vuoto di responsabilità legale e sociale che va colmato al più presto. 

Iscriviti alla newsletter

X