Allattare a Torino. Una passeggiata!

Future mamme e mamme da pochi mesi, alzino la mano quante sanno che il latte materno è l’alimento perfetto per i bambini per tutto il primo anno di vita! E alzino la mano quante sanno che l’allattamento è una pratica superbenefica per la mamma e il bebé! Voilà, una foresta di mani alzate. Alzino ora la mano quante non hanno avuto difficoltà ad allattare: parliamo di ragadi, ingorghi mammari, mastiti, difficoltà di suzione. E alzino la mano quante non hanno pensato, almeno una volta, “Con un bimbo da allattare non ce la farò mai ad andare in giro”. Voilà, nessuna mano alzata. Ecco, è così. L’allattamento al seno è quanto di più sano e naturale ci possa essere, ma è anche qualcosa che va imparato attraverso le difficoltà, qualche sofferenza e molte ore passate, di solito, da sole a casa.

La Torino amica delle mamme
Ci piacerebbe dire che Torino è una città che abbraccia le mamme che allattano. Ci piacerebbe dire che una mamma col suo piccino è accolta in ogni angolo. Giovani Genitori porta avanti questa battaglia dal primo numero. E rispetto a dieci anni fa, qualcosa è cambiato. Non in maniera eclatante: Torino, si sa, è schiva. Non ostenta. La Torino amica dell’allattamento va cercata piano piano, in rete, nei passaparola e a ogni angolo di strada. Il premio che si ricava è il piacere di passare ore fuori casa, serene, con il proprio bambino davanti a un buon gelato o a un paio di scarpe nuove, superando quella solitudine e quelle difficoltà che tra le pareti di casa sembravano insormontabili. Volete seguirci nella scoperta?

La giusta colazione
Tutto quello di cui un bebé ha bisogno è una buona e sostanziosa poppata ogni tre ore, con relativo cambio di pannolino. Oltre, naturalmente, alla vicinanza della sua mamma. Quello di cui ha bisogno la mamma, date le poche ore di sonno alle spalle, è una sostanziosa colazione. C’è l’imbarazzo della scelta: chi passeggia in centro potrà fermarsi a godersi un caffè con panna fresca alla Pasticceria Abrate, in via Po 10. C’è spazio per sedersi al tavolo con un passeggino a fianco e riservatezza sufficiente per una poppata tranquilla. Necessaria la strategica maglietta da allattamento, ma anche un tovagliolo leggero o un piccolo asciugamano rendono il gesto semplice e discreto. Si può osare anche una cioccolata calda da Baratti e Milano, in piazza Castello 27. Sì: lo storico caffè più celebre di Torino accoglie con piacere le mamme, le aiuta a scegliere il tavolo più adatto per tenere a fianco la carrozzina e per allattare comodamente senza troppa gente intorno. Se gironzolate in zona San Salvario, il rifugio ideale è la Tisaneria Teapot, in via Silvio Pellico 18: una conduzione tutta al femminile vi aspetta nello spazioso dehor o nel delizioso salottino e vi ritemprerà con yogurt e frutta fresca, dolci fatti in casa, colazioni salate e tisane.

Sacrosanto shopping!
Finita colazione è sano continuare la passeggiata in cerca di belle vetrine. Se siete nella zona di via Po ricordatevi la sosta allattamento-pannolino presso la Farmacia dell’Università (al numero 14, verso Piazza Castello), la farmacia che più di tutte coccola le giovani mamme. Qui vi aspettano sorrisi, scaldabiberon, poltrona e cuscino per allattamento. Non lontano da piazza Vittorio ci siamo noi! Giovani Genitori è al primo piano di un bel palazzo disegnato da Alessandro Antonelli, in via Vanchiglia 18 (suonare Espressione). Nei locali della casa editrice c’è una poltrona con cuscino per l’allattamento, un cucinino per scaldare la pappa e lo spazio per il cambio, tanti libri sull’infanzia e giochi per i più grandicelli. Se bighellonate per Vanchiglia potete fermarvi da Tiziri, negozio di artigianato marocchino di mamma Maria Paola, in via Napione 30, che offre una saletta cambio&pappa e anche un buon tè alla menta. Più avanti, in corso Belgio 49, c’è la Libreria Therese: una poppata tra il profumo dei libri è un’esperienza che dovreste regalare al vostro bambino. La potete fare anche in zona San Donato, alla libreria La Città del sole di via Cibrario o in zona San Paolo alle librerie Belgravia (via Monginevro 44) e Millevolti (corso Francia 101). Siete uscite da Teapot e vi dirigete verso il centro? Date un’occhiata alla vetrina di Pourquoi Pas, in via Belfiore 11. È un negozio di cose belle, splendido per cercare regalini, gestito da mamma Fiona che mette a disposizione una poltrona per allattare e un cucinino per scaldare l’eventuale biberon. Oppure allungate fino in piazza Bodoni, dove vi aspetta, proprio alle spalle del Conservatorio, The Milk Bar (via Bodoni 7 G). Qui le mamme trovano il loro paradiso: non solo una saletta riservata con divanetto, cuscino allattamento, scaldabiberon, fasciatoio con pannolini e oli naturali per la detersione del bebé, ma anche un’offerta interessantissima di prodotti pre e post maman da leccarsi i baffi.

Un pranzetto sprint
Se lo shopping ha messo appetito a voi e al piccolino è ora di fare una sosta: i pit-stop che combinano cibo sano e tutti i comfort per allattare sono i ristoranti della catena Exki. Ce ne sono ben sei in città e sono il punto di riferimento in qualsiasi zona di Torino vi possiate trovare. Se preferite qualcosa di più riservato, puntate su via Garibaldi dove, nell’interno cortile del numero 18, si nasconde La Maison de Marie, un bistrot francese che soddisfa il gusto con piatti sfiziosi e offre la possibilità di allattare e cambiare i bambini sia all’interno del locale (è piccolo, ma un posto confortevole ve lo trovano sempre) sia nel grazioso dehor. Oppure dirigetevi in via Stampatori: all’angolo con via Santa Maria si apre lo spazio di Bazaaar: aperto 7 giorni su 7 dal mattino fino a notte fonda, sforna colazioni, pranzi e cene in uno spazio grande, colorato e sorridente dove le mamme e pargoli si saziano con gioia e possono rimanere tutto il tempo che desiderano.

E nel pomeriggio?
Dopo pranzo, regalatevi una pausa estetista. Sì, avete letto bene: estetista! In piazza Santa Rita 8 c’è un centro estetico che ha messo a disposizione delle mamme un angolo per allattare e accudire il bambino. Che abbiate previsto una manicure o no, Graziella, titolare di Rimodella, vi accoglierà per il tempo necessario alla cura del piccolo. Se invece non vi allontanate dal centro, riposatevi su una panchina nel verde dei Giardini Cavour: qui potreste imbattervi nelle supermamme de Le Mamme dei Giardini Cavour (http://mammegiardini.it) un gruppo autogestito che anima lo spazio del parco organizzando eventi e incontri per bimbi e genitori.

La spesa
Se invece del relax vi aspetta la spesa di famiglia, orientatevi nei punti vendita del Negozio Leggero: che sia in via Napione, in via Ormea, in via San Tommaso o in via Cibrario le mamme con i bebé sono sempre accolte con entusiasmo. Non c’è uno spazio allattamento vero e proprio, ma una comoda seduta e un angolo tranquillo lo sanno trovare sempre. Se invece optate per i grandi supermercati della città, dall’IperCoop di via Livorno all’Esselunga di corso Traiano, nelle toilette c’è un punto cambio dotato di fasciatoio, ma trovare un luogo dedicato alla pausa allattamento è più difficile.

Spritz time
Avete ancora energia? è il momento di concedersi un aperitivo – analcolico! – alla Drogheria in piazza Vittorio 18: qui si possono sfruttare i comodissimi divanetti vintage della saletta interna dove il piccolo si sazia soddisfatto mentre mamma si gode l’abbondante buffet. Oppure potete orientarvi da Mood Libri e Caffè vicino a piazza Carignano (via Cesare Battisti 3): qui il segreto è riuscire a sedersi nella saletta alle spalle del bancone bar che, a differenza dei tavoli caotici vicini all’ingresso, offre il giusto equilibrio tra una poppata e un’occhiata languida allo spritz della vostra amica.

A cena fuori, come ai vecchi tempi
E ora la cena, che questa giornata, abbiamo deciso, deve essere goduta fino in fondo. Il posto che inneggia al lume di candela e invita alle poppate nell’ora del crepuscolo è il Birrificio La Piazza di via Durandi, zona San Donato. Lo spazio antistante al locale, “la Piazza” appunto, si popola di conviviali tavoli di legno dove mamme, papà, bambini e neonati si godono una buona cena in compagnia degli amici e dove le mamme all’occorrenza possono allattare i piccoli negli angoli più tranquilli. Anche in inverno è il posto giusto: gli spazi interni sono ampi e c’è sempre la possibilità di tenere il passeggino a fianco senza dare fastidio agli altri clienti. Se invece siete in cerca di una buona pizza Scalo Vanchiglia offre la formula giusta: molto spazio, staff disponibile, ambiente tranquillo e poco caotico. Ha un simpatico dehor, ma per le mamme che allattano meglio scegliere un tavolo all’interno del locale lontano dal traffico della strada.

E se volete cambiare locali? L’autrice di questo articolo, che ha provato in prima persona tutti i locali consigliati, è la blogger del sito www.allatto.it, da consultare prima di ogni passeggiata, per scoprire la Torino più “milk friendly” che c’è.

[Valentina Orsi]

Iscriviti alla newsletter

X