Lampadine

Se desideriamo fare un uso intelligente dell’energia, il primo passo è sostituire le vecchie lampadine a filamento con quelle nuove a risparmio energetico. Il conto economico per verificare la convenienza è semplice: si moltiplica il consumo annuale indicato nell’etichetta energetica (obbligatorio dall’anno 2002) per il costo dell’energia (desumibile dalla bolletta elettrica e mediamente di circa 0,20 euro per kilowattora), considerando anche la durata della lampadina. Nell’esempio che segue, risulta evidente la convenienza economica. Perché cambiare lampadine? Anche se oggi quelle a filamento non sono più in commercio, sono ancora presenti nelle case. Conviene aspettare che si fulminino o cambiarle? Ecco il ragionamento da seguire. Nel campo dell’illuminazione il rendimento luminoso si esprime in “lumen al watt”. Questa grandezza (lm/W) descrive quanta luce si ottiene con 1 watt di corrente. Questa definizione non è corretta, ma rende comprensibile il concetto anche a chi non è un tecnico. Le lampade a incandescenza con potenza di 60 W (classe E o F), restituiscono 600-750 lumen (10-15 lm/W) e durano mediamente 1.000 ore. Costavano, visto che non sono più in commercio, circa 1,5 euro. Le nuove lampade di tipo “fluorescente compatto” in classe A o B hanno una potenza di 20 W e un flusso luminoso di 1000 lumen (50 lm/W). La durata in base alla tecnologia varia da 6.000 a 10.000 ore. Il costo varia da 5 a 20 euro. Ipotizzando di utilizzare le lampadine mediamente 2.000 ore all’anno (circa 5,5 ore al giorno), con le lampade a incandescenza dobbiamo comperarne almeno due (durata 1.000 ore), quindi il costo totale di acquisto è 3 euro e di 24 euro circa per l’elettricità. Con le lampade a risparmio energetico si spendono 12 euro per la lampadina e 8 euro per l’elettricità. Il confronto tra i 27 euro necessari per le lampade a incandescenza e i 20 euro per quelle a risparmio energetico indica che il cambio si ripaga in 9 mesi. Considerando però che la durata delle nuove lampadine è mediamente otto volte maggiore rispetto a quelle a filamento, il conto economico a 4 anni diventa 108 euro contro 40. Vale a dire che dopo circa 18 mesi (su 48) il cambio si è ripagato.

[Dario Scovazzo – www.lamicodellacasagreen.com]

Iscriviti alla newsletter

X